Martedì 14 dicembre 2021 la Casa Circondariale di Lucera in collaborazione con l’Associazione musicale “Strumenti e Figure” di Lucera (FG) realizzerà un concerto natalizio Gospel in favore della popolazione detenuta. Attraverso questo evento l’associazione vuole portare un messaggio di solidarietà e speranza ai detenuti: un concerto come ponte che supera qualsiasi tipo di barriera, compresa quella sociale. L’iniziativa risponde all’impegno dell’Istituto Penitenziario di Lucera, diretto dalla Dott.ssa Patrizia Andrianello, di cura e attenzione dei detenuti in un momento particolare come il Natale soprattutto lontani dai propri familiari. Impegno che si traduce in costante ed efficiente operatività di tutto il personale Amministrativo e di Polizia Penitenziaria, guidato dal Comandante di Reparto Daniela Raffaella Occhionero.

“Siamo lieti di tornare con i nostri strumenti musicali all’interno della Casa Circondariale della nostra città e in quella di San Severo – dichiara il maestro Francesco Finizio, direttore artistico del gruppo – Lo facciamo sempre con piacere, con la volontà di raccontare attraverso la musica le storie dei tanti viaggi, dei tanti incontri, dei tanti ponti che hanno permesso la nostra formazione artistica, ma anche con il desiderio di far vivere momenti di gioia, dolore, felicità, speranza, preghiera, emozione… lo faremo attraverso il GOSPEL, con un repertorio che spazia da brani a cappella a brani più ricchi fino al gospel tradizionale e moderno con brani di musica pop, un mix di voci, note e movimenti. La vera gioia della Musica” L’Istituto di Lucera non è nuovo a tali esperienze, che testimoniano il livello di sensibilità verso la popolazione detenuta e l’apertura alla società civile di un contesto difficile.     Il carcere non deve essere visto come una zona periferica della città, bensì come un luogo dove le  persone che hanno sbagliato possano avere la possibilità di trarre insegnamento dalla propria  detenzione. L’iniziativa nasce pertanto dalla volontà di voler superare almeno idealmente barriere:  e quale miglior strumento se non la musica per poter raggiungere qualsiasi periferia della società.